4LIFE Transfer Factor a Avellino

Stai cercando tutte le informazioni sui prodotti 4Life Transfer Factor a Avellino ?

Il Transfer Factor rappresenta la scoperta più promettente nella lotta contro le malattie croniche per il prossimo millennio, studi molto recenti rivelano la sua efficacia nel trattamento di più di 60 malattie della gravità dell’AIDS, Allergie, Artrite, Asma, patologie di Deficit di Attenzione ed Iperattività, Candida, Malattia di Crohn, Depressione, Fibromialgia, Sclerosi multipla, Infezioni batteriche, Parassiti, Sindrome di fatica cronica, Artrite reumatoide degenerativa, Cancro, Lupus.

Vivi a Avellino e desideri conoscere qualche informazione seria e realistica del Transfer Factor? E’ un sistema che apre un orizzonte di speranza a molti pazienti affetti da queste malattie, ed è bene capirne almeno a grandi linee i principi.

Storia del Transfer Factor

Le prime osservazioni per determinare l’esistenza e il concetto del fattore di trasferimento sono state stabilite da HS Lawrence quando ha scoperto che era possibile trasferire l’immunità di tipo ritardato contro un antigene specifico da un individuo a un altro somministrando un estratto ottenuto dai leucociti da un individuo immune a un altro non immune.

Nel 1949 il Dr. H. Sherwood Lawrence scoprì una sostanza rivoluzionaria e determinò che una risposta immune migliorata può trasferirsi da un individuo recuperato da una malattia specifica ad un recettore che non abbia sofferto detta malattia. Il Dr. Lawrence denominò questa sostanza “Transfer Factor”.

Inizialmente, il fenomeno è stato osservato in soggetti immunizzati contro la sostanza M dello streptococco e contro la tubercolosi.

Che cosa sono i Transfer Factor?

Estratti derivati e purificati di colostro, Latte Materno, attraverso il quale si trasmette al bambino l’immunità, questo fatto esclude una sua provenienza farmacologica e lo fa essere un prodotto assolutamente naturale.

Dal punto di vista biochimico sono catene peptidiche composte di decine di aminoacidi che immagazzinano tutta l’esperienza del sistema immunitario con la capacità di trasmetterla.

I fattori di trasferimento sono derivati fattore lisi dei leucociti donatori immunitarie che è in grado di trasferire sia l’immunità locale, come recettori non immunitaria sistemica.

Sono considerati un tipo di linfochina:

 

Come agiscono i Transfer Factor?

La loro funzione è semplice: “scaricano” intelligenza immunitaria proporzionando al nostro sistema immunitario la capacità di identificare, neutralizzare ed eliminare i suoi carichi tossici.

Non curano nel senso letterale, ma lavorano affinché il sistema immunitario “sia più intelligente”, ed il proprio organismo possa eliminare la malattia.

Come fanno questo?

Insegnando alle cellule del sistema immunitario a riconoscere gli antigeni specifici (Sostanze estranee) e ad eliminarli, forzando una risposta specifica ed adeguata ad ogni occasione.

I Transfer Factor: A cosa servono?

In forma generica per incrementare il nostro sistema immunitario contro le aggressioni derivate dell’ambiente, alimenti tossici (che non conosciamo) certi virus silenti e microrganismi, rappresentando uno dei mezzi di difesa più promettenti e contrastati.

Infatti è stata accumulata 30 anni di esperienza in una moltitudine di patologie, tra cui anche il cancro, anche se fino ad ora sono stati utilizzati essenzialmente come prevenzione dai danni conseguenti alla chemioterapia.

Mi possono aiutare i prodotti transfer Factor con la malattia che mi e ́stata diagnosticata?

I prodotti Transfer Factor sono progettati per mantenere una funzione immunitaria normale, un componente basilare della salute integrale.

È stato provato scientificamente che esiste una forte relazione tra il nostro stato di salute ed il nostro sistema immunitario.

Un sistema immunitario forte è la chiave per mantenere e recuperare una buona salute quando ci si confronta con un’ampia gamma di sfide.

Hanno controindicazioni?

Per la sua natura nutrizionale non hanno controindicazione alcuna, il loro profilo proteico di basso peso molecolare, cinque mila dalton o cinque kilodalton (Kda), sono perfettamente assimilabili.

I Transfer Factor, sono un sistema di messaggeria immunitaria molto efficace, formati da piccole catene péptidiche composte da 44 aminoacidi. Furono progettati dalla natura per trasferire importanti informazioni di immunità

Dal colostro al Fattore di Trasferimento

Il colostro è il primo latte che una madre produce immediatamente dopo aver partorito.

Attraverso l’osservazione, si resero conto che quando i vitelli non erano allattati, frequentemente morivano in poco tempo benché avessero cibo in abbondanza.

Generalmente la causa era dovuta ad un’infezione per organismi comuni.

Le ricerche stabilirono in seguito che la madre somministrava Transfer Factor alla sua prole attraverso il colostro.

Come lavorano i Trasfer Factor

I Transfer Factor sono formati per tre frazioni separate che equilibrano il sistema immunitario affinché produca una risposta più efficace.

Queste tre frazioni sono l’induttore, l’Antigene Specifico, ed il Soppressore. La frazione dell’induttore proporziona un allenamento basilare per mettere “in forma” il sistema immunitario.

La frazione dell’antigene specifico è come un insieme di etichette di “ricerca” che aiutano ad identificare le caratteristiche importanti del nemico infettivo.

Infine, la frazione del soppressore è capace di riconoscere la sconfitta del nemico ed allora calmare nuovamente il sistema immunitario fino a riportarlo al suo livello normale.

A differenza della maggioranza dei supplementi per il sistema immunitario che proporzionano solamente blocchi di costruzione per una funzione immune appropriata, i Transfer Factor proporzionano anche intelligenza immunitaria.

Sono l’informazione e l’educazione quelle che aiutano a mettere a fuoco il sistema immunitario mantenendolo attivo ed efficace.

Domande Specifiche sui prodotti 4Life e che contengono fattore di Trasferimento

Esiste qualche differenza tra il colostro secco e transfer Factor xf di 4life?

A differenza del colostro, il transfer Factor xf contiene una quantità concentrata di transfer Factor, l’ingrediente attivo trovato nel colostro.

Attraverso un processo brevettato speciale, la cui licenza è stata concessa a 4life, i transfer Factor sono separati da altri componenti presenti in questo “primo latte.”

I transfer Factor sopravvivono alla digestione e sono facilmente assorbiti, a differenza degli anticorpi e proteine presenti nel colostro.

Inoltre, il transfer Factor xf è stato sottoposto ad un processo di stabilizzazione speciale per proteggere l’efficacia dai transfer Factor.

Esiste qualche pubblicazione sulla sicurezza dei transfer Factor?

Nel 1980, l’amministrazione di alimenti e medicine, (FDA), approvò l’uso del colostro bovino e nel 1985 quello del transfer Factor bovino per uso umano.

Per tutto il tempo che è stato usato, non c’è stata mai nessuna relazione di reazioni avverse, perfino quando fu somministrato in eccesso o quando si somministrarono dosi normali per molti anni.

Esiste qualche avallo scientifico dei transfer factors?

Negli ultimi 50 anni, dal lavoro pionieristico del dr. Lawrence, si sono celebrati undici conferenze internazionali e sono stati investiti circa 40 milioni di dollari in ricerche scientifiche, dando luogo a più di 3.000 articoli che documentano i risultati.

Il dr. William j. Hennen è stato autore di due pubblicazioni che rappresentano il riassunto della grande quantità di ricerche disponibili sui transfer Factor come anche su i componenti addizionali presenti nel transfer Factor plus.

4Life ha ricevuto un rating “A +” da parte del Better Business Bureau (BBB), premiata dal American Business Awards (premio per l’attività più importante della nazione) per lo sviluppo del prodotto, il marketing e molteplici apparizioni su The Direct Selling News Global 100.

Chi può trarre benefici dall’utilizzo del transfer Factor xf?

Tutti coloro che hanno bisogno di stabilizzare le difese immunitarie possono avvantaggiarsi assumendo il transfer Factor xf.

Possono le persone allergiche al latte usare il transfer Factor xf?

Sì. I transfer Factor in sé stessi non sono allergenici e con hanno alcun componente tipico del latte vaccino, specialmente lattosio.

Gli allergenici comuni, presenti nel colostro, come le immunoglobuline e la caseina sono eliminati dai prodotti transfer Factor 4life..

Possono le persone intolleranti al lattosio usare il transfer Factor xf?

Sì. Le persone che non tollerano il lattosio possono consumare fino a 3 grammi di lattosio senza difficoltà dovuto alla digestione batterica colonica e, come affermato prima, i Transfer factor dal punto di vista biochimico non hanno alcuna affinità con il lattosio.

La quantità di lattosio residuale è molto al di sotto questi limiti di sensibilità.

Quali sono i vantaggi di usare il colostro bovino come fonte di transfer Factor di 4life?

I transfer Factor non sono specie-specifici, questo significa che possono trasferire immunità agli umani benché provengano da una specie differente.

Le mucche hanno sistemi immunitari eroici, quello che permette loro di sopravvivere sotto condizioni estremamente antigieniche.

Questi sistemi immunitari eroici producono forme potenti di transfer Factor.

4life Transfer Factor a Avellino:

Per quale ragione si dovrebbe usare il transfer Factor se si riceve già informazione immunitaria quando si è neonati?

I transfer Factor che ricevemmo dalle nostre madri quando eravamo bambini aiutarono ad educare e fortificare i nostri sistemi immunitari per le sfide di quel momento.

Oggi più che mai siamo esposti a nuove sfide, mentre i nostri sistemi immunitari si sono debilitati con l’età.

Fortificare il nostro sistema immunitario può essere decisivo per la salute durante tutta la nostra vita.

Come possono i neonati o bambini, che non riescono ad inghiottire le capsule prendere il transfer Factor?

Ai bambini non è necessario somministrare la capsula… Facilmente può aprirsi e mescolare il contenuto nel biberon o nella pappa. Tf kids,

Una forma masticabile del transfer Factor xf /multivitamina è anche disponibile per i bambini.

Quale è la differenza tra il transfer Factor xf ed il transfer Factor plus?

E il transfer Factor aumenta la risposta immune. Queste molecole lavorano come istruttori per le cellule del sistema immunitario.

Questa istruzione aiuta il sistema immunitario a riconoscere e lottare contro gli invasori esterni.

I transfer Factor sono immuno modulatori, ciò significa che possono mantenere una funzione immune sana somministrando fattori induttori, fattori antigeni specifici e fattori soppressori.

Il Transfer Factor plus ha ingredienti addizionali per aumentare l’immunità che aiutano a fortificare e mantenere un maggiore livello di risposta di quello del transfer factorxf solo.

Maggiore informazione è disponibile nel libro del dr. William j. Hennen, se desideri comprare i prodotti life transfer Factor a Avellino può vederli e acquistarli nel sito ufficiale:

Con che frequenza devo prendere il transfer Factor xf?

Tutti i giorni i nostri corpi creano nuove cellule immunitarie che hanno bisogno di istruzione.

Per soddisfare questa necessità, il transfer factorxf deve essere usato quotidianamente per proporzionare al sistema immunitario un appoggio continuo contro un ambiente pieno di nuove ed inaspettate sfide alla salute.

Assumere transfer factorxf provvede giornalmente un aiuto efficace al nostro sistema immunitario.

Come si confronta l’assunzione dei transfer Factor per via orale con le iniezioni dei transfer Factor?

I benefici sono simili sia che i transfer Factor si assumono per via orale o per iniezioni.

I transfer Factor iniettabili si preparano generalmente dal sangue, mentre i prodotti di transfer Factor orali si preparano generalmente dal colostro.

Ambedue sono ben assorbiti dal corpo, ma i prodotti di transfer Factor orali possono essere consumati giornalmente senza la scomodità e l’insicurezza delle iniezioni.

Come reagisce il transfer Factor al calore?

I transfer Factor mantengono la loro attività anche se sono pastorizzati, sopravvivendo al calore. Anche se, si raccomanda di conservare i prodotti con transfer Factor in un posto fresco ed asciutto.

Devo avere conoscenze di scienze o medicina per condividere il messaggio del transfer Factor?

No! Il transfer Factor nonostante è un componente della complessa salute immunitaria, illustra un principio semplice del quale tutti possono avvantaggiarsi.

In ogni luogo la gente cerca soluzioni per mantenere il suo corpo ed il sistema immunitario funzionanti al massimo.

Madri, genitori, adolescenti, giovani, bambini ed anziani stanno affrontando sempre più spesso quotidiane sfide alla salute.

Il transfer Factor è sicuro per i bambini?

Le molecole di transfer Factor del colostro furono progettate dalla natura per i neonati. Non esiste una limitazione di età rispetto alla somministrazione del transfer Factor ai bambini.

Possono le donne in gravidanza prendere transfer Factor?

Non si sono rilevate controindicazioni all’assunzione di transfer Factor durante la gravidanza, ma come per qualunque altro integratore, consulti il suo medico.

4life transfer Factor a Avellino

Questa è una simulazione “informatizzata” su come funziona il Transfer Factor:

Approfondimenti sul Transfer Factor a Avellino ossia il Fattore di trasferimento

Storia 

Le prime osservazioni per determinare l’esistenza e il concetto del fattore di trasferimento sono state stabilite da HS Lawrence quando ha scoperto che era possibile trasferire l’immunità di tipo ritardato contro un antigene specifico da un individuo a un altro somministrando un estratto ottenuto dai leucociti da un individuo immune a un altro non immune. Inizialmente, il fenomeno è stato osservato in soggetti immunizzati contro la sostanza M dello streptococco e contro la tubercolosi.

Origine biologica e natura chimica 

I fattori di trasferimento sono molecole ottenute da un estratto di leucociti dializzabile. Sono molecole in grado di trasferire l’immunità cellulare da individui immunitari a individui non immuni.  La natura e la struttura di queste sostanze non sono note  , sebbene sia noto che hanno una catena proteica invariabile e una massa molecolare compresa tra 3.500 e 12.000 u . Attualmente sono considerati un tipo di linfochina .

Aspettative di utilizzo

Gli effetti farmacocinetici e farmacodinamici di queste sostanze non sono noti, in quanto il loro meccanismo d’azione è completamente sconosciuto.

Trattandosi di una linfochina, la competenza del suo studio corrisponde alla CBER , che ha stabilito che non esiste l’autorizzazione per effettuare studi con queste sostanze, modo che tutti gli studi unilaterali condotti in cliniche non abbiano risultati significativi o estrapolati. .

Commercializzazione dei fattori di trasferimento

I fattori di trasferimento possono essere commercializzati solo come integratori alimentari per somministrazione orale, marketing tramite altre vie di somministrazione (come topici, sublinguali, endovenosi, ecc.)

La sua attività è dovuta all’azione delle linfochine che compongono il composto attivo; tuttavia, poiché si tratta di proteine, il loro assorbimento per via orale, il che dimostra che i loro composti attivi continuano ad essere tali e non differiscono sostanzialmente dalla somministrazione sottocutanea.

Si distinguono in base alla loro origine, che può essere:

  • Aviaria: estraendo dal tuorlo dell’uovo, a partire dai polli che sono esposti agli agenti patogeni per creare immunità, dal tuorlo di questi è stato scoperto che è possibile estrarre fattori di trasferimento.
  • Bovini: possono essere estratti dal dializzato dei leucociti bovini lisati, purché questi bovini siano stati esposti a determinati agenti patogeni.

Download PDF 4LIFE Transfer Factor a Avellino